Domenica 14 Giugno

I MOTOCARRI MILITARI

Un commerciante del paese, che prima usava per lavoro il suo cavallo con il carrettone, aveva comprato una moto militare, una Guzzi 500 col cassone. La guidava il figlio e la usavano per andare nei mercatini rionali di altri paesi e vendere indumenti militari e “la roba americana”, oltre ad altre mercanzie; a casa vendevano anche la “Carruba”, semi commestibili per cavalli e persone. Un imprenditore edile che lavorava a Sassari aveva una moto 500 con annesso il Sidecar, manteneva la famiglia in paese ma veniva quasi ogni fine settimana per trovarla; i figli vivevano con la nonna paterna, sempre in compagnia della moglie. Due fratelli di Pozzomaggiore possedevano una 500 “Triumph” a telaio rigido. Un’altra 500, marca Benelli, era di proprietà di un giovane artigiano.

Peppino Mele