Venerdi' 29Maggio

INVITO AI GIOVANI


Quanto scritto sul mio lavoro giovanile e di apprendistato in generale non vuole essere un racconto della mia modesta e frammentata autobiografia lavorativa ma la descrizione di quanto avveniva in quei tempi per fare un raffronto con la situazione attuale. Non mi risulta che siano molti i ragazzi e i giovani di oggi che vanno ad imparare un mestiere senza ricevere la legittima busta paga e l' assicurazione. Oggi le leggi in materia non lo consentono, ed e' giusto che sia cosi' e che si sia posto fine allo sfruttamento minorile. Allora come oggi c' era disoccupazione e poverta', pero' era una poverta' semplice e quasi accettata, anche per ignoranza, mentre quella di oggi e' una poverta' "civilizzata" e, anche se sostenuta in qualche misura con metodo sbagliato, e' pur sempre un aiuto per sopravvivere. Cari giovani! Non scoraggiatevi, non stancatevi mai di cercare lavoro, prima o poi arrivera', abbiate fiducia in voi stessi. Con la vostra cultura e intelligenza non dovete arrendervi mai.

Peppino Mele