LA PATATA

postato da giomas2000 il 25/06/2009

quote

Quando ti sbuccio sono a disagio.
Mi sembra di violentarti.
Sei modesta e riservata, cresci al buio e vivi nascosta, e quando esci allo scoperto non fai nulla per apparire diversa da cio che sei.
Un po' goffa, a volte bitorzoluta, mai aggressiva, non pungi, non irriti come altri ortaggi...sei solo una patata.
Non fai piangere come la cipolla, anzi fai ridere perche' a volte sei una patatona o una patatina.
E i bimbi ti adorano.
Sei un cibo povero scoperto dai ricchi, che su di te non inventano artifici culinari sofisticati.
In fondo, anche se ti trattano male, rimani sempre una "buona patata".
In tempi in cui la bonta' e' piu' necessaria del cibo, assomigliare a te e' una vergogna.
Nessuno vuole essere una patata, tanto meno bollita.

Chissa' perche'!

Sei unica e irripetibile, un vero esempio di coerenza!