Ascolta i brani mentre consulti la pagina, cliccando su Play

Let It Be.mp3

Get Back.mp3

Hey Jude.mp3


Discografia

Brani in ordine alfabetico:
    A Day In The Life
    A Hard Day's Night
    A Taste Of Honey
    Across The Universe
    Act Naturally
    All I've Got To Do
    All My Loving
    All Together Now All You Need Is Love
    And I Love Her
    And Your Bird Can Sing
    Anna (Go To Him)
    Another Girl
    Any Time At All
    Ask Me Why

    Baby It's You
    Baby You're A Rich Man
    Baby's In Black
    Back In The USSR
    Bad Boy
    Because
    Being For The Benefit Of Mr. Kite
    Birthday
    Blackbird
    Blue Jay Way
    Boys

    Can't Buy Me Love
    Carry That Weight
    Chains
    Christmas Time (Is Here Again)
    Come Together
    Cry Baby Cry

    Day Tripper
    Dear Prudence
    Devil In Her Heart
    Dig A Pony
    Dig It
    Dizzy Miss Lizzie
    Do You Want To Know A Secret?
    Doctor Robert
    Don't Bother Me
    Don't Let Me Down
    Don't Pass Me By
    Drive My Car

    Eight Days A Week
    Eleanor Rigby
    Every Little Thing
    Everybody's Got Something
    Everybody's Trying To Be My Baby

    Fixing A Hole Flying For No One For You Blue Free As A Bird From Me To You

    Get Back Getting Better Girl Glass Onion Golden Slumbers Good Day Sunshine Good Morning, Good Morning Good Night Got To Get You Into My Life

    Happiness Is A Warm Gun Hello Goodbye Help! Helter Skelter Her Majesty Here Comes The Sun Here, There and Everywhere Hey Bulldog Hey Jude Hold Me Tight Honey Don't Honey Pie

    I Am The Walrus
    I Call Your Name
    I Don't Want To Spoil The Party
    I Feel Fine
    I Me Mine
    I Need You
    I Saw Her Standing There
    I Should Have Know Better
    I Wanna Be Your Man
    I Want To Hold Your Hand
    I Want To Tell You
    I Want You (She's So Heavy)
    I Will
    I'll Be Back
    I'll Cry Instead
    I'll Follow The Sun
    I'll Get You
    I'm A Loser
    I'm Down
    I'm Happy Just To Dance With You
    I'm Looking Through You
    I'm Only Sleeping
    I'm So Tired
    I've Got A Feeling
    I've Just Seen A Face
    If I Fell
    If I Needed Someone
    In My Life
    It Won't Be Long
    It's All Too Much
    It's Only Love

    Julia

    Kansas City/Hey Hey Hey Hey
    Komm, Gib Mir Deine Hand

    Lady Madonna
    Let It Be
    Little Child
    Long Long Long
    Long Tall Sally
    Love Me Do
    Love You To
    Lovely Rita
    Lucy In The Sky With Diamonds

    Maggie Mae
    Magical Mystery Tour
    Martha My Dear
    Matchbox
    Maxwell's Silver Hammer
    Mean Mr. Mustard
    Michelle
    Misery
    Money
    Mother Nature's Son
    Mr. Moonlight

    No Reply
    Norwegian Wood
    Not A Second Time
    Nowhere Man

    Ob-La-Di, Ob-La-Da
    Octopus's Garden
    Oh! Darling
    Old Brown Shoe
    One After 909
    Only A Northern Song

    P.S. I Love You
    Paperback Writer
    Penny Lane
    Piggies
    Please me Mr. Postman
    Please please Me
    Polythene Pam

    Rain
    Real Love
    Revolution
    Revolution #1
    Revolution #9
    Rock And Roll Music
    Rocky Raccoon
    Roll Over Beethoven
    Run For Your Life

    Savoy Truffle
    Sexy Sadie
    Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band
    Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band (reprise)
    She Came In Through The Bathroom Window
    She Loves You
    She Said She Said
    She's A Woman
    She's Leaving Home
    Sie Liebt Dich
    Slow Down
    Something
    Strawberry Fields Forever
    Sun King

    Taxman
    Tell Me What You See
    Tell Me Why
    Thank You Girl
    The Ballad Of John And Yoko
    The Continuing Story Of Bungalow Bill
    The End
    The Fool on the Hill
    The Inner Light
    The Long And Winding Road
    The Night Before
    The Word
    There's A Place
    Things We Said Today
    Think For Yourself
    This Boy
    Ticket To Ride
    Till There Was You
    Tomorrow Never Knows
    Twist And Shout
    Two Of Us

    Wait
    We Can Work It Out
    What Goes On
    What You're Doing
    When I Get Home
    When I'm Sixty-Four
    While My Guitar Gently Weeps
    Why Don't We Do It In The Road?
    Wild Honey Pie
    With A Little Help From My Friends
    Within You Without You
    Words Of Love

    Yellow Submarine
    Yer Blues
    Yes It Is
    Yesterday
    You Can't Do That
    You Know My Name (Look Up The Number)
    You Like Me Too Much
    You Never Give Me Your Money
    You Really Got A Hold On Me
    You Won't See Me
    Your Mother Should Know
    You're Going To Lose That Girl
    You've Got To Hide Your Love














Benvenuti sulla pagina dedicata ai BEATLES

'The Beatles': una presenza talmente imponente nella cultura (non solo pop) del ventesimo e del ventunesimo secolo da rendere necessario - quasi - schiarirsi la voce ogni volta che gia' solo li si nomina. La storia e' nota: Liverpool, il Cavern Club, gli esordi rock' n' roll, poi l' esplosione (planetaria), i concerti, l' isteria di massa, la sbandata per l' Oriente, i dischi sperimentali, i litigi, il famoso 'ultimo' disco ('Let It Be', quello che doveva salvare il salvabile in termini di rapporti umani e collaborativita' di studio). Un lascito, il loro, che pero' e' fatto soprattutto di canzoni: quelle che tutti conoscono, quelle che anche i bambini sanno cantare. Le carriere soliste dei quattro hanno - con gli altri e bassi che e' facile intuire - in minima parte colmato il vuoto del gruppo madre: ma l' eredita' e' oggettivamente impossibile da colmare.
Il fenomeno BEATLES ha lasciato un segno talmente indelebile nella storia e nel panorama musicale mondiale che non servono tanti giri di parole per raccontarli. Qui troverete le loro foto, la discografia e le storie di ciascuno dei quattro componenti della famosa band:

Biografie  (clicca sulle rispettive foto per leggerle)

Tutte le covers dei loro Album

                                          

Recensioni sulla famosa rivista 'Rolling Stones':

                     

Torna su

Biografia di Paul Mc Cartney

Il 18 Giugno 1942, in una zona periferica di Liverpool, nasce Paul McCartney. Il padre era un impiegato in una fabbrica di cotone, mentre la madre lavorava come infermiera al Walton Hospital di Liverpool. Durante il tampo libero Jim McCartney suonava jazz con un complessino, la "Jim McJazz Band", cercando invano di insegnare a suonare qualche strumento al figlio Paul nei suoi primi anni di vita. Fu all’età di 14 anni che Paul, dopo aver perso la madre per una terribile malattia, chiese in regalo una chitarra che dovette subito adattare alle sue esigenze di mancino. Ivan Vaughan, suo carissimo amico con cui cominciò a strimpellare qualche canzone, nell’estate del 1956, lo portò ad ascoltare un gruppo che riscuoteva un discreto successo nell’ambito scolastico. Fu proprio in quell’occasione alla Waltoon Parish Church che Paul conobbe John Lennon, leader di quel gruppo skiffle. Da quel preciso momento, fino al 1970, John e Paul sarebbero diventati amici per la pelle, dando vita a un connubio musicale incredibile e forse irripetibile. Senza ombra di dubbio Paul McCartney è uno dei musicisti più completi e poliedrici del nostro secolo. Il suo estro musicale spazia in tutti i generi: dal rock al folk, al country. Ma non possiamo non dire che lo scioglimento dei Beatles e innegabilmente la separazione artistica da John Lennon gli lasciò profonde ferite anche se la sua carriera da solista fu la più prolifica rispetto agli altri componenti del gruppo. Nel Maggio del 1970 la notizia che Paul avrebbe intrapreso la carriera solista fu causa di grande costernazione sia tra i fans che tra gli stessi Beatles che lo considerarono, a torto, l’unico responsabile della morte del gruppo. Il primo singolo di McCartney, Another day, fu anche il suo primo 45 giri di successo, che raggiunse la top ten su entrambe le sponde dell’Atlantico. Paul aveva cercato in tutti i modi di scrollarsi di dosso l’ingombrante ombra dei Beatles, costituendo nel 1971 una nuova band (i "Wings"), gruppo che il cantante avrebbe guidato per tutto il decennio. Give Ireland back to the Irish fu la prima pubblicazione dei Wings in cui figurava Henry McCullough (ex componente di "The Grease Band", primo gruppo di supporto di Joe Cocker), ma la linea politica, ovviamente palese nel titolo, provocò inevitabili controversie. Fu forse per questo motivo che per il disco seguente Paul decise di incidere una filastrocca, Mary had a little lamb, che aveva poche possibilità di essere censurata, ma che entrò solo tra i primi 30 dischi più venduti negli Stati Uniti. McCartney fu il primo del gruppo a ritornare a fare tournee per la Gran Bretagna e in Europa. Per due volte in quell’anno fu accusato di reati inerenti agli stupefacenti: la prima per possesso di hashish durante la tappa scandinava del tour europeo, la seconda per coltivazione di marjuana nella propria fattoria in Scozia. I suoi ultimi tre singoli e l’album Wild life erano stati attribuiti semplicemente ai Wings, ma, dal 1973 la maggior parte delle pubblicazioni aveva il nome di "Paul McCartney and Wings". La prima sua ballata My love giunse al primo posto delle classifiche statunitensi e vendette 1 milione di copie. Era inclusa in Red rose speedway, il primo dei due album che conquistò il primato delle classifiche negli Stati Uniti. A Giugno, Live and let die, il brano che Paul compose per la colonna sonora del film sulle avventure di James Bond, entrò nelle top ten, ma subito dopo sia Henry McCullough che Danny Sciwell lasciarono i Wings. Il trio composto da Paul, Linda e Danny Laine, pubblicò il nuovo LP, Band on the run, che ebbe un’accoglienza clamorosa e raggiunse il primo posto in tutte le classifiche mondiali. Seguirono altri grandi successi e neanche il suo arresto a Tokyo, per detenzione di marjuana, intaccò la sua popolarità, dal momento che a Giugno era di nuovo in testa alla classifica dei singoli con una versione registrata dal vivo di Coming up, una canzone inclusa nel suo secondo album da solista, McCartney II, anch’esso pubblicato nel 1980. In 25 anni di carriera solista, Paul, ha pubblicato ben 28 album. Senz’altro è tra gli artisti solisti più collezionati e, specialmente in questi ultimi tempi, con alcune sue pubblicazioni, ha stimolato ancora di più l’attenzione dei ricercatori più accaniti. Il 17 Aprile 1998 Linda McCartney muore di cancro. L'8 Luglio Paul, Ringo e George appaiono nuovamente insieme in pubblico dopo 30 anni, ai funerali partecipano anche altri grandi musicisti tra i quali Elton John e Sting.

Torna su

Biografia di John Lennon

John Winston Lennon nasce il 9 Ottobre a Liverpool nel Maternity Hospital in Oxford Street. I genitori, Julia Stanley e Alfred Lennon che si erano sposati due anni prima, si separarono nell'Aprile del 1942 quando Alfred si imbarca per far ritorno nel 1945 con l'intenzione di riprendersi il figlio e di portarlo con sè in Nuova Zelanda. John, invece, preferisce restare con sua madre che lo affida alle cure di sua sorella Mimì. L'educazione impartita dalla zia, pur amandolo molto è molto severa; lo spirito di John è già di indole ribelle, avido di libertà e di nuove esperienze. In una sua intervista, John, richorda che "in quel periodo i miei svaghi principali consistevano nell'andare al cinema o nel partecipare ogni estate al grande "Galden Party" che si teneva nella locale sede dell'Esercito della Salvezza "Strawberry Fields". "A scuola con la mia banda mi divertivo a rubacchiare qualche mela, poi ci arrampicavamo sui sostegni esterni dei tram che passavano per Penny Lane e ci facevamo dei lunghi viaggi per le vie di Liverpool". Nel 1952 John si iscrive alla Quarry Bank High School. La madre Julia è forse la persona che più di ogni altra ha spinto il futuro chitarrista a diventare un ribelle e ad insegnargli i primi accordi su un banjo. Famosa è la raccomandazione che la zia Mimì fa a John vedendolo trascorrere gran parte del suo tempo a strimpellare la chitarra: "con quella non ti guadagnarai mai da vivere!". La prima apparizione in pubblico dei Quarry Men avviene il 9 Giugno 1957. Il successivo 9 Luglio nel corso di un concerto che si teneva a Woolton, il loro sound impressiona profondamente uno spettatore di nome Paul McCartney che alla fine del concerto chiede a John di essere sentito per alcuni minuti accompagnandosi con la chitarra eseguendo rapidamente " Be Bop A Lula " e "Twenty Flight Rock". John viene colpito dal fatto che quel ragazzo non solo usa degli accordi che lui ignora, ma anche perchè conosce perfettamente i testi di quelle canzoni. E così si costituisce il duo Lennon-McCartney e ha inizio quell'avventura musicale chiamata Bealtes. Il 15 Luglio 1958 la madre di John, Julia, muore investita da un'auto mentre è insieme al figlio. I Quarry man, ora anche con George Harrison, registrano su nastro due brani "That'll be the day" e "Inspite of all the danger" che successivamente vengono trasferiti su cinque acetati, di cui ne sono rimasti solo due in possesso rispettivamente di Paul McCartney e John Lowe. Nel Dicembre dello stesso anno incontra e si innamora di Cynthia Powell al Liverpool Art College, la sua nuova scuola. Nel 1959 i Quarry Men cambiano il loro nome in Silver Beatles e divengono l'attrazione fissa del Casbah Club di Liverpool, gestito dalla madre del nuovo batterista, Pete Best. Nell'Agosto del 1960 debuttano al Reeperbahn di Amburgo, con un certo Sutcliffe al basso, dove suonano ininterrottamente per otto ore al giorno. Per tenere quel ritmo John comincia a prendere pillole di anfetamina che i camerieri del locale fornivano tranquillamente. Nel Gennaio del 1961 eseguono il loro primo concerto al Cavern Club di Liverpool. Il 10 Aprile 1962, Stewart, che nel frattempo era rimasto ad Amburgo, muore per emorragia celebrale. Il 23 Agosto Cynthia e John si sposano al Mt. Pleasant Register Office di Liverpool. L'8 Aprile del 1963 Cynthia dà alla luce, al Sefton General Hospital di Liverpool, John Charles Julian Lennon. Comincia per John l'uso delle droghe pesanti. Nel Novembre 1966 John incontra per la prima volta Yoko Ono, avvenimento che avrebbe cambiato la sua vita. Il 18 Ottobre i due vengono arrestati per possesso ed uso di cannabis. Rimandati davanti alla Marylebone Magistrates'Court, vengono rimessi in libertà dietro pagamento di una cauzione. Il successivo 8 Novembre John divorzia da Cynthia. John e Yoko si sposano a Gibilterra il 23 Marzo 1969 ed iniziano il loro bed-in all'Hilton di Amsterdam. L'iniziativa, finalizzata a favore della pace nel mondo, ha grande eco sulla stampa mondiale. Come gesto simbolico, inviano un pacchettino contenente "semi di pace" ai maggiori leaders politici mondiali. John restituisce la sua onorificienza di MBE alla regina, per protesta contro il coinvolgimento inglese nel massacro del Biafra e l'appoggio del governo agli Stati Uniti per la guerra del Vietnam. Nell'Aprile del 1970 i Beatles si sciolgono ed anche se apparentemente il fatto non lo turba più di tanto, John ingaggia feroci polemiche con il suo ormai ex amico Paul. Nel suo primo vero lp Plastic Ono Band ci dice "io non credo nei Beatles, io credo solo in me, in Yoko e in me, io ero il tricheco, ma ora sono John, e così cari amici dovete solo andare avanti, il sogno è finito". Nel disco successivo, Imagine, John si scaglia apertamente contro Paul McCartney con il durissimo testo di How do you sleep?: "Il suono che produci è musicaccia per le mie orecchie, eppure dovresti aver imparato qualcosa in tutti questi anni". Nell'Aprile del 1973 John e Yoko comprano un appartamento al Dakota nella 72^ strada di New York di fronte a Central Park, dove vanno a risiedere; John nel frattempo ha grossi problemi col governo federale per il riconoscimento della cittadinanza americana, tra l'altro viene controllato dagli agenti della C.I.A. per il suo impegno politico. Nella seconda metà dello stesso anno John e Yoko si separano. John si trasferisce momentaneamente a Los Angeles ed intreccia una relazione con May Pang, segretaria di Yoko. La separazione si interrompe più di un anno dopo, quando i due si rivedono in occasione dell'apparizione di John al concerto di Elton John al Madison Square Garden del 28 Novembre 1974. Un'altra tappa fondamentale della breve vita di John è costituita dalla nascita del suo secondo figlio; in concomitanza col suo trentacinquesimo compleanno, il 9 Ottobre 1975 Yoko Ono dà alla luce Sean Taro Ono Lennon. Da ora in poi dedica tutta la sua vita alla famiglia, accumulando materiale per nuove canzoni, finchè l'8 Dicembre 1980 John Lennon fu ucciso. Il recente positivo incontro tra Yoko Ono e Paul McCartney e la definitiva distensione dei rapporti reciproci, sono stati preludio a positive novità per i fan dei Beatles come la pubblicazione del lungometraggio in video Anthology e le tre raccolte discografiche omonime. In realtà c'era stato un certo avvicinamento tra John e Paul in quegli ultimi anni, ma si era trattato più che altro di contatti telefonici e di incontri molto sporadici.

Torna su

Biografia di George Harrison

Il più giovane dei Beatles, nasce il 25 Febbraio 1943 a Liverpool. La famiglia, suo padre Harold, autista di autobus, e sua madre casalinga, intuendo l’amore che George nutriva per la musica non ostacolarono in alcun modo la passione del figlio, contribuendo all’acquisto della prima "vera" chitarra elettrica rigorosamente usata. George frequentò prima la Dovedale Primary School, nella quale studiò anche John Lennon, successivamente al Liverpool Institute, dove conobbe Paul McCartney. Mostrò la sua natura indipendente già da giovane, presentandosi a scuola con capelli lunghi e indossando jeans. George e Paul prendevano lo stesso autobus per andare a scuola e ben presto scoprirono la stessa passione per la musica e la chitarra. Ogni giorno spendevano parecchie ore a suonare insieme fino a quando, nel 1956, Paul presentò il quattordicenne George ai Quarry Men. Troppo giovane per far parte del gruppo, sedeva in un angolo della sala ad ascoltarli abbracciando la sua chitarra e partecipando di tanto in tanto quando il chitarrista titolare non era disponibile. Gradatamente George divenne componente fisso del gruppo, che da allora prese il nome di "Johnny and the Moondogs". Fin dall’inizio la popolarità dei Beatles era dovuta principalmente alle canzoni di John e Paul, cosìcchè anche George concentrò la sua attenzione nello scrivere brani musicali, anche se molte delle sue prime opere non furono mai registrate dai Beatles. La prima canzone scritta da George e che appariva in un album dei Beatles fu Don't bother me. George perse la più grande apparizione dei Beatles in America all’"Ed Sullivan Show" il 9 Febbraio 1964, a causa di una malattia alla gola. Nei mesi successivi, durante la registrazione del film A hard day’s night, si innamorò della modella Patty Boyd che sposò il 21 Gennaio 1966. George comincia a trascorrere molto del suo tempo a leggere e studiare sanscriti ed i trattati religiosi indiani. La sua trasformazione musicale ed il suo nuovo modo di pensare, oltre a contagiare in parte John Lennon e Paul McCartney, influenzarono anche altri artisti. Le composizioni che più rappresentano il cambiamento di George in quel periodo furono cronologicamente Love you to, Within you without you e The inner light la cui base musicale fu registrattta interamente a Bombay con musicisti del posto. I continui viaggi in India, ben presto interrotti dagli altri tre Beatles e le sempre più frequenti difficoltà ed incomprensioni caratteriali, specialmente nei confronti di Paul McCartney, determinarono, intanto, una prima preoccupante crepa nell’assetto interno del gruppo. La sua ormai forte personalità ed il suo talento sin troppo sacrificato provocarono in lui forti frustrazioni ma, allo stesso tempo, gli davano nuovi stimoli competitivi. Se mai doveva darne ancora la prova, è con Abbey Road, l’ultimo album "felice" composto dai Beatles, che George dimostra ancora una volta tutta la sua bravura e genialità in brani come Something, il brano più coverizzato dei Beatles insieme a Yesterday e Here comes the sun in cui viene utilizzato per la prima volta dal quartetto il "Moog". Significativa per George è stata la sua attrazione per la musica e la cultura indiana; organizzò a New York un concerto di beneficenza con molte star della musica per raccogliere fondi per il Bangladesh, dove molte persone stavano morendo di fame a causa della guerra civile. Nonostante il fatto che il 1972 fosse iniziato bene per George, con la pubblicazione di un secondo triplo album in cofanetto (la registrazione del suo Concert for Bangladesh), le sue buone intenzioni vennero fiaccate quando il fisco statunitense pose delle tasse sui ricavi del disco, causando un ritardo nella destinazione dei fondi alla popolazione per la quale il concerto era stato organizzato. Nonostante tutto, il cofanetto raggiunse il primo posto nella classifica britannica e vinse un "Grammy Award", e il Karma di George rimase integro, dal momento che aveva agito in buona fede. George e Ravi Shankar (il suo insegnante di sitar) ebbero anche un riconoscimento dall’UNICEF per la raccolta di fondi a favore del Bangladesh. Nel 1974 George occupò il primo posto delle classifiche sia con il singolo Give me love, che con l’album dal quale era stato tratto il 45 giri Living in a material world, ma era chiaro che fosse più interessato alla spiritualità che non all’aspetto musicale. Oltre a lavorare con Ringo, lanciò la sua nuova etichetta discografica, la "Dark Horse", e si imbarcò anche in un disastroso tour statunitense che venne distrutto dai critici. Di lì a poco avrebbe perso la moglie, Patty Boyd, innamorata dell’amico Eric Clapton. Nel 1976 un tribunale americano stabilì che il brano My sweet Lord era un plagio di He’s so fine, una canzone portata al successo nel 1963 da un gruppo femminile statunitense, "The Chiffons". Musicalmente parlando George attraversò un periodo di stallo, ma sviluppò un nuovo interesse per il cinema attraverso la "Hand Made Films". Trascorse gli ultimi anni del decennio seguendo una nuova passione, le gare del Gran Premio di F1 e pubblicando un suo nuovo album tra il 1976 ed il 1981. Si sposò nuovamente e quando la seconda moglie, Olivia Arias, nell’Ottobre del 1978 gli diede un figlio, Dhani, sembrò che George fosse finalmente felice, sicuro e realizzato.

Torna su



Biografia di Ringo Starr

Richard Starkey jr. (Ringo Starr) nasce il 7 Luglio 1940 da Richard Starkey ed Elsie Gleave. A cinque anni comincia ad andare al St. Silas Infant School, ma l'anno successivo viene ricoverato d'urgenza per operarsi d'appendicite, poi aggravata dalle peritonite. Resta in coma per dieci settimane. Uscì dall'ospedale dopo sei mesi, cui seguirono altri sei mesi di riposo totale. Tornato a scuola non sapeva nè leggere, nè scrivere; così venne aiutato da Marie Maguire, figlia del suo vicino di casa. Nel 1953 fu nuovamente ricoverato per pleurite, seguì ancora un lungo periodo di riposo. Tornato a casa si propose per un lavoro presso la British Railways, ma fu scartato a causa delle sue precarie condizioni di salute. A diciassette anni finalmente trova lavoro come apprendista presso la Henry Hunt and Sons Engineering Firm. Per la prima volta suonò la batteria nel 1959 con gli Al Caldwell's Texans e nel Novembre dello stesso anno entrò ufficialmente a far parte dei Roy Storm and the Hurricanes, conosciuti per le loro esuberanti performance sul palco, fino a quando nel 1960 divennero la più famosa rock band di Liverpool. Lo stesso anno al gruppo fu offerto un tour di tredici settimane in Galles. Fu in quel periodo che Roy Storm decise di cambiare il nome di Richard Starkey in Ringo (per la sua mania di indossare anelli) Starr (perchè suonava meglio con Ringo). Alla fine del 1960 i Roy Storm and the Hurricanes furono ingaggiati al Kaiserkeller di Amburgo, dove Ringo conobbe un altro gruppo di Liverpool, i Beatles. In più di un occasione gli capitò di vederli o di suonare con loro. Nel 1961 cominciò a stancarsi dei Roy Storm, e dopo un anno ricevette due proposte di ingaggio; uno dei King Size Taylor, l'altro dei Beatles. Divenne ufficialmente il batterista dei Beatles nell'Agosto del 1962 per la recording session di Abbey Road, ma ci mise un pò di tempo ad ambientarsi al nuovo look ed ai nuovi compagni, sentendosi escluso ed ultimo arrivato, non senza motivo. Nessuno gli disse del matrimonio di John Lennon con Cynthia Powell il 23 Agosto, e per la registrazione di Love Me Do trovò, seduto dietro la batteria, un tale di nome Andi White, lui avrebbe dovuto suonare solo le maracas, ma la versione non fu soddisfacente. Solo la registrazione in cui Ringo suonava la batteria sembrò essere buona, così si decise di non sostituirlo più in nessun altro caso. Nel 1964 la tonsillite lo costringe ad operarsi ed a saltare una buona parte della tournee estiva. Il 11 Febbraio 1965 si sposa con Mary Cox, suo vecchio amore sopravvissuto alle numerose tournee, ai fans, alla beatlemania. Così il 13 Settembre 1965 nasce Zak Starkey, seguito da Jason nel 1967 e da Lee Parkin nel 1970. Nel 1975 quasi inaspettato giunge il divorzio. Quando i Beatles si sciolsero Ringo aveva solo due album da solista. Aveva collaborato e suonato con molti altri musicisti, aveva parteciapato a due film ("Blindman" e "200 Motels" di Frank Zappa). I singoli It don't come easy, Early 1971 e Back off Boogaloo riscossero molto successo, ma fu con You're sixteen che la critica lo acclamò come l'evento dell'anno. Continuò a partecipare anche a dischi con Paul McCartney e George Harrison. Nell'Aprile del 1975 fondò una casa discografica, la Ring O Records, destinata a fallire entro tre anni. Nel 1979 fu ricoverato d'urgenza in un ospedale di Montecarlo, gli fu asportata una buona parte dell'intestino. Il 19 Maggio suonò con Paul McCartney e George Harrison in occasione del matrimonio di Eric Clapton con Pattie Boyd Harrison. Il 28 Novembre dello stesso anno la sua casa a Los Angeles venne distrutta da un incendio. Nel Febbraio del 1980 cominciò a girare un film ("Caveman") in Messico, dove si innamorò di una top model, Barbara Bach. Tornati in Inghilterra i due uscirono illesi da un terribile incidente stradale. Nel Luglio John and Paul cominciarono a lavorare all'album Stop and Smell the Roses in cui era previsto anche una riunione dei Beatles, ma il giorno 8 Dicembre John Lennon fu ucciso. Continuò le sue collaborazioni con Paul McCartney, con i Beach Boys, etc. Nel 1987 Ringo e Barbara aprirono un ristorante ad Atlanta, ma fu costretto a chiudere il locale dopo 2 anni. Nel 1989 cominciò il suo primo tour da solista, supportato dalla All Starr Band. Nel 1991 apparì con Bruce Springsteen nel video Valentine di Nils Loffgren. Nel Gennaio del 1994 insieme con George Harrison e Paul McCartney registrò l'inedito Free as a Bird di John Lennon, seguito nel 1995 dalla registrazione di Real Love.

Torna su